Patricia Cronin, personale

Roma

Fino al 20 novembre nei suggestivi ambienti della Centrale Montemartini di Roma si tiene la mostra di Patricia Cronin Le Macchine, gli Dei e i Fantasmi a cura di Ludovico Pratesi, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, in cui verrà esposto un nuovo corpus di opere dell’artista americana, creato appositamente per lo spazio museale. Sei opere monumentali, stampate su pannelli di seta e inseriti in uno dei più straordinari siti di archeologia industriale. Per la sua personale alla centrale Montemartini, l’artista ha inserito le sei opere – dedicate idealmente alle sculture perdute di Hosmer – nella Sala Macchine, per suggerire un possibile dialogo sia con le sculture classiche che con l’originale contesto di archeologia industriale che caratterizza la Centrale Montemartini. Intitolate Ghosts, sono immagini fluttuanti di acquarelli stampati su tessuto, che rimandano alle anime delle sculture romane ma anche a quelle degli operai che lavoravano nella Centrale, quasi a voler suggerire un ponte simbolico tra antico e contemporaneo.