Eventi

Premio Suzzara, i vincitori

Sono stati proclamati i quattro vincitori del premio Suzzara per il concorso intitolato Rigenerazione dedicato all’innovazione del territorio. Si portano a casa il riconoscimento Paola Anziché, Sergio Breviario, Ettore Favini e Stefania Galegati Shines, i vincitori, come del resto tutti i partecipanti, sono nati dopo il 1970. I quattro hanno proposto delle installazioni legate al concetto di ambiente e di paesaggio, i loro lavori sono stati esposti insieme a quelli di altri nove artisti nella galleria del premio. I progetti vincitori verranno realizzati entro il 2014 in quattro punti differenti della città di Mantova che ospita il riconoscimento giunto quest’anno alla quarantottesima edizione. Era, infatti, il 1948 quando è stato lanciato il premio Suzzara che trova fra i suoi fondatori anche Cesare Zavattini, e da allora ad oggi l’evento conta 48 edizioni ponendosi, così, come uno dei riconoscimenti più longevi d’Italia. Quest’anno la manifestazione è stata divisa in due parti, da un lato il concorso vero e proprio Rigenerazione appunto, e dall’altro una mostra che ha aperto le sue porte il 15 settembre in concomitanza con la rivelazione dei vincitori.

Progettare il momento dell’effimero e del suo contrario è il titolo dell’esposizione allestita nel museo galleria Sozzano che anche qui vede la partecipazione di quattro artisti: Mario Airò, Elisabetta Di Maggio, Eva Marisaldi e Liliana Moro. Il tema con il quale i creativi hanno fatto i conti è stato il terremoto del maggio 2012. La tragedia ha messo sottolineato la precarietà dell’esistenza evidenziando quanto quello che normalmente viene dato per stabile e sicuro può essere fragile e pericoloso. Materiali eterogenei e deperibili sono la base di queste quattro installazioni che vogliono essere una riflessione sul tema appunto dell’effimero. La precarietà e la diversità sono a ben vedere delle caratteristiche ricollegabili a gran parte dell’arte contemporanea che partendo dalle avanguardie storiche arriva fino ai giorni nostri, segnati da un sistema artistico incerto e caotico.

La mostra, aperta fino 3 novembre, rientra, insieme al premio, nel tema generale di questa edizione intitolata la Terra si muove con il senso e curata da Paola Boccaletti, Elisabetta Modena, Marco Scotti.

Fino al 3 novembre; galleria del premio Suzzara, via Don Bosco 2, Mantova; info: www.premiosuzzura.it

Commenti