Ultimora

Bray a sostegno del cinema italiano

Il ministro dei Beni culturali Massimo Bray questa mattina ha elogiato il cinema italiano a margine del festival di Venezia. «I risultati di Venezia mi confermano che le scelte che abbiamo fatto nei confronti del cinema italiano erano doverose, perché si tratta del minimo riconoscimento verso una delle pagine più importanti della cultura del nostro Paese troppo spesso “trascurata”, mentre i successi alla Mostra del Cinema sono il segno che il governo adesso deve offrire tutti gli strumenti per poter rilanciare una storia importante». Così ha detto Massimo Bray, che questa mattina in Campidoglio ha incontrato, con il sindaco di Roma, Ignazio Marino, il regista Gianfranco Rosi (Leone d’oro con Sacro Gra) e l’attrice Elena Cotta (vincitrice della Coppa Volpi). Quanto al sostegno alle sale cinematografiche, che negli ultimi tempi stanno soffrendo una crisi profonda e molte delle quali hanno già chiuso i battenti, il ministro ha detto: «Hanno e devono avere un ruolo molto importante nelle nostre città – ha sottolineato Bray – e i provvedimenti che a Venezia abbiamo messo a punto con tutte le associazioni devono far parte del prossimo pacchetto di provvedimenti in favore della cultura italiana».

Commenti