Ultimora

Confindustria benedice il rapporto tra arte e impresa

Creare una maggiore connessione tra le aziende e le manifestazioni culturali, aumentando partnership e sponsorizzazioni. Questo il percorso tracciato dai protagonisti dell’incontro Cinema, imprese e territorio, strategie di sviluppo, che ha avuto luogo alla Triennale di Milano. All’iniziativa ha partecipato anche il presidente della piccola Industria di Confindustria, Vincenzo Boccia. Nel suo intervento Boccia ha spiegato che i fattori di produzione non sono più due ma quattro, perché ai classici capitale e lavoro, si sono aggiunti conoscenza e informazione. «Il legame tra imprese e festival è importante perché – ha detto – in Italia abbiamo un grande giacimento culturale, però dobbiamo essere in grado di raccontarlo. E per riuscirci occorre una visione integrale e fare sistema». Se la linea di intenti avesse davvero lo scopo di fare dell’arte e della cultura un chiavistello dell’imprenditoria allora non c’è dubbio che tale sinergia possa sprigionare effetti positivi, orientati allo sviluppo. E c’è da crederci, soprattutto se il presidente della Piccola industria sottolinea che il made in Italy è uno dei più conosciuti al mondo. Quale occasione migliore per investire sul brand?

Commenti