Ultimora

L’urlo di Munch usato come protesta contro la movida

Gli abitanti di Trastevere, storico quartiere centrale della Capitale, si ribellano contro la movida che anima le sue strade appendendo 500 manifesti che riportano un Urlo di Munch stilizzato. Legambiente ha infatti misurato i decibel che vengono prodotti durante un venerdì sera, il risultato supera il rumore di quello di una fabbrica che arriva a 70 decibel ( e dove infatti non è legale abitare) mentre la notte trasteverina fra musica e schiamazzi arriva a 80 decibel. Giustificabile, allora la reazione dei residenti che stufi di non dormire la notte chiedono misure contro il rumore e nel mentre attaccano Munch sulle porte delle loro case.

Commenti