Ultimora

Linus sospende (forse per sempre) le pubblicazioni

Se stavate aspettando ancora il numero di maggio vi converrà rinunciare e dovrete farlo anche per quello di giugno; e forse per quello di luglio, molto probabilmente per sempre. Stiamo parlando della rivista Linus, ispirata al famoso personaggio di Schultz che pubblicata dalla Dalai editore non naviga in buone acque, colpa anche la crisi generale dell’editoria. La rivista è stata fondata Giovanni Gandini nel 1965 e ha visto passare illustratori del calibro di Altan, Pericoli, Pirella e Stanio, ha ospitato interventi di Umberto Eco che miravano alla rivalutazione della cultura pop, di serie b, fino al qual momento considerata solo uno svago per bambini. Negli anni Novanta la rivista vendeva ancora le sue Quarantamila copie, ora non arriva a diecimila. Incerto il suo futuro e se anche dalla casa editrice si danno messaggi positivi per una ripresa, i titoli di tutte le riviste gridano la sua sconfitta.

Commenti