Ultimora

Un museo per metterci nei panni di Bush

Quasi tutti i presidenti degli Stati Uniti hanno sentito il bisogno di realizzare un loro museo che più o meno celebrativo raccontasse gli anni del loro mandato. Così troviamo il museo di Kennedy a Boston e quello di Regan in California, giusto per citarne alcuni. Ciò che più stupisce è che l’ultimo in lista sia quello di Bush. L’ex presidente, infatti, ha lasciato la Casa bianca con una popolarità veramente bassa per via delle sue discutibili scelte politiche. E proprio a questi temi è dedicato il museo a suo nome (Bush presidential library) che invita lo spettatore a mettersi nei panni del presidente, con tanto di consiglio riunito, e vedere lui quale scelta avrebbe fatto. I temi proposti sono quelli più caldi come l’invasione dell’Iraq, l’invio delle truppe federali dopo l’uragano Katrina e le mosse economiche per salvare Wall street. La struttura è austera e composta, sorge in Texsas e viene inaugurata giovedì. Nelle idee di Bush lo spazio deve essere un centro di ricerche storico-politiche che sperimenta tecniche d’indagine innovative.

Commenti