Ultimora

Il san Carlo celebra Verdi al festival di Ravello

L’Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo daranno ufficialmente il via, sabato prossimo alle 18.15 all’auditorium Oscar Nieneyer di Ravello, con un omaggio a Giuseppe Verdi, alla seconda edizione del progetto di destagionalizzazione del festival di Ravello denominato Ravello dieci\12. Il progetto, come per lo scorso anno, si articolerà su una serie molto fitta di iniziative diverse, proponendo musica classica ma anche pop e jazz, mostre, spettacoli di teatro e di danza. La bacchetta di Roberto Abbado, dirigerà l’Orchestra del Massimo partenopeo in un programma che propone alcune tra le pagine più belle e conosciute della produzione verdiana. In quest’omaggio al più popolare compositore italiano, l’orchestra sarà accompagnata anche dal coro affidato, come di consueto, alle cure di Salvatore Caputo. Dalla Sinfonia e dal Va pensiero del Nabucco fino alla Sinfonia della Luisa Miller, dal Preludio dell’Attila fino all’Overture de La Forza del Destino, dal Preludio al finale atto III de I lombardi alla prima crociata fino al Preludio de I Masnadieri. Nel 2013 ricorre anche il bicentenario di Richard Wagner, nato lo stesso anno di Verdi e legato a Ravello da un particolare legame. Durante uno dei suoi viaggi in Italia, il compositore di Lipsia infatti rimase colpito dal giardino di Villa Rufolo, dove decise di ambientare il giardino incantato di Klingsor del secondo atto della sua ultima opera Parsifal. Anche al compositore tedesco, durante il festival estivo, la fondazione Ravello dedicherà un omaggio.

 

Commenti