Ultimora

Lo scatto vincitore del World press photo è ritoccato

Si chiama Paul Hansen e venerdì scorso ha vinto il World press photo con uno scatto che puzza di ritocco. Sono almeno tre i fattori che fanno credere a un utilizzo di photoshop: la luce che illumina i volti da sinistra non può provenire dallo stretto vicolo nel quale si trovano i personaggi, nel cielo sullo sfondo si vedono delle macchie simili a una foto pesantemente editata e la nitidezza impressionante non è solo del primo piano ma si estende anche al secondo e al terzo. Alcuni cercano di difenderlo dicendo che in ogni caso l’evento è esistito realmente e che ormai editare una foto è la prassi, altri, soprattutto altri fotografi, vedono una mancanza di sincerità che dovrebbe far parte del lavoro del photoreporter. Lui, invece, non interviene e non commenta.

Commenti