Ultimora

Kim Leine torna con il nuovo libro Il fiordo dell’eternità

Esce domani nelle librerie italiane il nuovo romanzo di Kim Leine, lo scrittore norvegese, “Il fiordo dell’eternità” (Guanda editore, traduzione di Ingrid Basso, pagg. 581). Una storia avvincente e appassionata che ha già conquistato i lettori nordeuropei. La storia: nel 1777 Morten Pedersen si trasferisce a Copenaghen dalla campagna per studiare teologia. Le sue azioni sono ispirate non dai suoi studi religiosi, ma da un innato razionalismo, sviluppato sulle letture di Rousseau, la cui affermazione nel Contratto sociale “l’uomo è nato libero, e vive ovunque in catene” diventerà il motto a cui impronterà le scelte fondamentali. A Copenaghen si innamora della figlia del tipografo che lo ospita, ma è una passione destinata a durare poco. La fame di conoscenza lo spinge infatti ad arruolarsi in una missione cristiana, la cui meta finale è la Groenlandia, terra degli Inuit, l’ultimo baluardo tribale ancora da convertire. Questa landa deserta e inospitale sarà la sua gioia e la sua perdizione.

 

Commenti