Ultimora

Golden globes: Ben Affleck batte tutti con il suo Argo

Smentite le previsioni della vigilia: la cerimonia di consegna dei premi Golden globes, assegnati dalla stampa straniera a Hollywood e considerati la più importante anticipazione degli Oscar, riserva una grande sorpresa. Con Argo, Ben Affleck batte Spielberg nelle due categorie più importanti, quella di miglior film drammatico e quella di migliore regia. Per il superfavorito Lincoln solo il premio al protagonista Day-Lewis. Restando nella rosa delle opere date in pole position per la vittoria finale, Django unchained di Quentin Tarantino vince il premio al migliore attore non protagonista con Christoph Waltz e quello per la migliore sceneggiatura originale. Mentre Zero dark thirty di Kathryn Bigelow, sul blitz che ha portato all’uccisione di Osama Bin Laden, porta a casa la migliore attrice drammatica, grazie a Jessica Chastain. Les miserables di Tom Hooper e i suoi interpreti trionfano, invece, nella categoria commedie e musical: migliore film, migliore attore protagonista (Hugh Jackman), migliore attrice non protagonista (Anne Hathaway). Mentre la migliore protagonista femminile è Jennifer Lawrence ne Il lato positivo. Come previsto, nella categoria della miglior pellicola straniera, trionfa Amour dell’austriaco Michael Haneke (candidato anche a cinque Oscar). La popstar inglese Adele prevale nella sezione migliore canzone originale con il suo successo Skyfall, colonna sonora dell’ultimo film di James Bond. Il riconoscimento alla carriera, il Cecil B. De Mille award, è andato alla cinquantenne Jodie Foster.

Commenti