Scripta volant alla Bibliothé

Cogliere l’essenza della vita tralasciando tutto il resto. Era questa la filosofia dei ginnosofisti, i sapienti nudi, come amavano chiamarli gli antichi greci. Saggi indiani spogliati di tutto il cui stile di vita viene, oggi, di nuovo analizzato nel dodicesimo appuntamento del ciclo di mostre a loro dedicate, organizzato dalla galleria bistrò Bibliothé Bhaktivedanta, in collaborazione con la commissione Cultura di Roma Capitale. A due passi da via delle Botteghe oscure, ha, infatti, inagurato la doppia personale Scripta volant di Claudia Quintieri e Fiorenzo Zaffina, curata da Lori Adragna e Maria Arcidiacono e aperta al pubblico fino al 29 gennaio.

Leggi l’articolo

Guarda il servizio

[youtube]http://youtu.be/ci8MTSP0I5o[/youtube]

Articoli correlati