Street art al Pigneto

Il 15 dicembre ha inaugurato Uno, la personale dell’omonimo artista nello spazio Laszlo Biro al Pigneto di Roma. Continua la pratica dell’esposizione di street artists nelle gallerie e ci si interroga sul perché di questa crescente operazione, che non è però il tentativo di istituzionalizzare o rinchiudere dentro quattro mura il lavoro di chi vuole restare indipendente e spirito di strada.

L’intento di Uno, artista russo classe 1981, si afferma più che mai come alternativa alle immagini dei poster pubblicitari con fini commerciali: la sua necessità artistica lo spinge a riappropriarsi illegalmente di spazi pubblici, muri e strade così come negli anni Sessanta i manifesti pubblicitari avevano fatto in modo legale. Il lavoro dell’artista rielabora in infinite declinazioni il volto del bambino testimonial di una famosa barretta di cioccolata attraverso la varietà delle dimensioni e dei supporti.

La serialità dell’immagine cui siamo stati abituati si trasforma volta per volta in immagine unica e veicola messaggi volutamente provocatori. La scelta dell’iconografia non è un caso: la sua storia personale lo ha avvicinato dapprima all’attività tipografica, per poi portarlo a conoscere in prima persona Günter Euringer, l’uomo che aveva prestato il volto all’azienda delle barrette di cioccolata, diventando successivamente la sua ossessione.

Laszlo Biro, via Braccio da Montone, 56 Roma

info: www.laszlobiro.it