Un Craigie Aitchison acquistato dalla National portrait gallery

Londra

Un autoritratto a olio di Craigie Aitchison, creato tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, è stato acquistato dalla National portrait gallery di Londra. Oltre alla qualità dell’opera, la particolarità del dipinto sta nel fatto che sia stato scalfito dallo stesso artista. Pare, infatti, che quando un visitatore lo vide esposto nel suo studio e lo criticò per l’aspetto troppo autocelebrativo, Aitchison, noto per una certa diffidenza e avversione per la sua glorificazione personale, inflisse numerose lacerazioni al quadro. Il conservatore della National gallery, Martin Wyld, riuscì successivamente a convincere l’artista a farglielo restaurare a patto che gli squarci rimanessero visibili. L’opera era rimasta nelle mani di Aitchison fino alla sua morte ma ora la galleria l’ha acquistata grazie al sostegno di Terence e Angela Danziger Miles e dello stilista sir Paul Smith e sarà esposta al pubblico da oggi 18 dicembre. Info: http://www.npg.org.uk/