Ultimora

Il trono vuoto di Andò diventa anche un film

«Un gran bel romanzo, soprattutto perchè si riscontra una profonda felicità nell’averlo scritto: felicità che si trasmette al lettore. Un libro godibile e nello stesso tempo un romanzo impegnato, o come si usava dire una volta, un romanzo di impegno civile, che è fatto di equivoci, di persone che scompaiono e ricompaiono, di amori fugaci, di incontri, ma i cui protagonisti si occupano di una materia di cui non si parla mai nei romanzi italiani: la politica» Questo il pensiero di  Andrea Camilleri sul romanzo scritto due anni fa da Roberto Andò, Il trono vuoto. Narra la storia di un personaggio in fuga dalla politica ma che poi a questa stessa si ricongiunge. Ora il libro sta diventando un film. È prodotto da Angelo Barbagallo e Rai Cinema, con: Tony Servillo, Valeria bruni Tedeschi, Valerio Mastandrea, Michela Cescon.

Commenti