L’Italia che diventa povera negli scatti di Bruno Oliviero

Taranto

Un progetto itinerante che da Taranto proseguira’ nele maggiori citta’ italiane. E’ ‘La crisi e la vergogna’, la mostra fotografica di Bruno Oliviero, in programma da lunedi’ prossimo al 30 novembre al Castello Aragonese della citta’ pugliese. Obiettivo dell’iniziativa: rappresentare il cambiamento radicale ele difficolta’ che la societa’ sta attraversando in questi anni di crisi economica. Organizzata non a caso nella citta’ dell’Ilva, la mostra attribuisce alla parola ‘crisi’ non solo una valenza economica, ma anche un’accezione molto piu’ profonda dal punto di vista identitario: la vera crisi, sembra indicare Oliviero con i suoi scatti, e’ quella dell’individuo che, privato dei propri diritti e della dignita’, non riesce piu’ a percepirsi come tale e viene assalito da un forte senso di vergogna. Oliviero, fotografo di vip del calibro di Sophia Loren, indaga cosi’ gli scenari del malessere sociale determinati da questo periodo di forte difficolta’. Ideata e curata da Barbara Lugara’e Gianluca Marziani con Simonetta Lein, l’esposizione coglie questo momento storico, monitorando le reazioni e la capacita’ di adattamento della donna a cio’ che le accade intorno.

Articoli correlati