Ultimora

Maxxi, performance gratuita del regista Peter Greenaway

Oggi alle ore 18.45 (ingresso libero) nella hall del Maxxi il regista inglese Peter Greenaway condurra’ il pubblico in una esperienza che coinvolgera’ tutti i sensi, una performance in cui la visione del regista raccontata dalla sceneggiatura diventa immagine in movimento e musica. Un concerto che presenta la collaborazione di Greenaway con il quintetto d’archi Architorti, che dal 2004 realizza la musica per i suoi film. L’appuntamento ricade nell’ambito della sinergia tra Maxxi e Festival Internazionale del Film di Roma che, oltre alle aperture non stop dalle 11 alle 23 tutti i giorni fino a sabato 17 novembre, fortemente volute dal neo presidente della Fondazione, Giovanna Melandri, regala al pubblico del Maxxi un concerto live, con la partecipazione del regista inglese. Per il concerto, Architorti presenta due pezzi nati dalla rielaborazione di Haendel e Vivaldi e uno di produzione del quintetto. La contaminazione di arti diverse e’ il punto di unione tra Greenaway e Architorti, gia’ al lavoro sulla composizione della colonna sonora del prossimo film del regista ‘The food of Love’, del quale il quintetto presentera’ in anteprima un pezzo originale tratto dalla colonna sonora, una particolare reinterpretazione di ‘Morte a Venezia’ ispirata al racconto di Thomas Mann e al film di Luchino Visconti, ma con l’amore proibito consumato. Alle ore 19.30 nell’Auditorium del Maxxi si terra’ la proiezione di ‘Goltzius and the Pelican Company’, l’ultimo film di Greenaway, parte della sezione CinemaXXI del Festival Internazionale del Film di Roma, il secondo di una serie che vede protagonisti i maestri della pittura Olandese.

Commenti