Juan Mar e Caino

Pisa

Fotografie giganti si fondono con la pittura in un caleidoscopio di colori animato da una forte azione gestuale. Una coesistenza quella di fotografia e pittura che va oltre il mero intervento grafico, di grande impatto visivo pur partendo da interventi essenziali, lampi di colore che sembrano donare movimento ai soggetti ritratti. Il corpo, le gabbie, il movimento: questi i temi che l’artista ci sottopone nel suo ultimo lavoro, ispirato alla novella del Premio Nobel per la letteratura, il grande scrittore portoghese Saramago, intitolata appunto Caino.