Ultimora

Basta bancarelle, bar e centurioni vicino ai monumenti

Roma è sempre più vicina a diventare un monumento di se stessa, più vicina a una tomba che a una metropoli contemporanea. Prima Gianni Alemanno con il provvedimento anti bivacco e ora Lorenzo Ornaghi che toglie, o vuole togliere, bancarelle e centurioni dalle maggiori aree archeologiche e monumentali della città. Per cercare di far rispettare l’ordine e avere una città più pulita una delle idee e quella di togliere i venditori abusivi per piazzarci delle catenelle intorno all’area protetta del sito o del monumento. Ma questa zona di salvaguardia non sarà l’ennesimi passo verso una città morta?

Commenti