Mark Cousins redige la storia del cinema in 15 ore

Roma

Il cinema, mezzo espressivo che ha rivoluzionato il nostro modo di sentire e percepire, viene racchiuso in un documentario, diviso in episodi, per un totale di 15 ore. The story of film è il titolo del progetto portato a compimento da Mark Cousins, 47enne critico cinematografico irlandese che dapprima ha racchiuso la sua storia del cinema in un libro e poi ne ha fatto un film. L’impresa messa a punto da Cousins lo ha portato in giro per il mondo alla ricerca dei luoghi, delle pellicole, dei registi, degli sceneggiatori e dei produttori. Un viaggio in cui l’attenzione non è solo per la macchina industriale di Hollywood, finalmente messa in penombra per lasciare spazio a pellicole semisconosciute provenienti dai paesi asiatici e africani. Particolare attenzione al Neorealismo italiano di Rossellini e De Sica, alla Nouvele Vague francese degli anni Cinquanta e Sessanta, al “free” cinema inglese. Distribuito da Bim il documentario sarà proiettato a partire da domani nella sala Greenwich di Roma (due episodi a sera, ogni martedì, fino a novembre).

Articoli correlati