Ultimora

Performance di Pistoletto a piazza Duomo

Una performance di Michelangelo Pistoletto che, durante la settimana della moda, coinvolge la città a partire dal luogo che ne è il cuore. Stasera alle 20 mille ragazzi, allievi delle scuole di moda, arte e design, intrecceranno in piazza del Duomo il «segno del Terzo Paradiso», e che cos’è ce lo spiega Pistoletto in persona, gran maestro dell’arte povera e degli specchi: «Il simbolo tradizionale dell’infinito, quella linea che di solito forma due cerchi, è modificato in modo da presentarne un terzo. Proprio quel terzo cerchio rappresenta l’armonia fra natura e artificio, un ideale al quale tendere in un momento come questo in cui l’artificio, invece, la natura sembra distruggerla». E il Terzo Paradiso sarebbe appunto questa età dell’oro, dopo il regno incontrastato della natura sulla terra e il paradiso artificiale sviluppato dall’intelligenza umana. Nel grande spazio davanti alla cattedrale, i ragazzi indosseranno magliette decorate con il nuovo simbolo. I loro movimenti, fino allo sbocciare della linea con tre cerchi, saranno seguiti dall’alto e riprodotti su un grande schermo. E la colonna sonora è «Volare» di Domenico Modugno cantata da Gianna Nannini: «Serviva una musica evocativa dello spirito nazionale – spiega Pistoletto – e avevo perfino pensato di usare l’”Inno di Mameli”. Ma poi ho concluso che non c’era niente di più italiano di “Volare”, perdipiù eseguito da Gianna con cui ho spesso collaborato».

Commenti