I francobolli dei Simpson? Un flop

New York

Le poste americane avevano pensato un’idea per rialzarsi dal baratro nel quale il mondo cibernetico le aveva spinte: francobolli dei Simpson. l’idea Poteva funzionare. Certo, Poteva. Le minuscole cartoline avevano stampato sopra la faccia dei vari personaggi che popolano il celebre cartone animato e secondo i piano avrebbero dovuto attirare un pubblico giovane, lo stesso che le aveva tradite, per cosi dire, con i messaggi, le mail, le chat ecc. E invece niente, il miliardo di francobolli pop è stato un vero fallimento, ne sono stati venduti appena 318 milioni in tre anni, cioè dal 2009 anno della loro entrata in commercio. Al danno, poi, va aggiunta anche la beffa: le poste sono state costrette a ritirare il prodotto perché portava il prezzo di 44 centesimi che nel frattempo; giustamente, è aumentato a 45. Insomma, per tirare le somme si è aperto un buco di 1,2 milioni di dollari.