Ultimora

I due sconosciuti studiosi di Caravaggio rischiano la denuncia

Sensazionale la notizia che ha girato il mondo negli ultimi giorni: il ritrovamento di ben 100, un numero tondo tondo, dei disegni di Michelangelo Merisi da Caravaggio. Il presunto ritrovamento è avvenuto ad opera di sconosciuti al mondo dell’arte e subito la notizia è stata accolta tra l’entusiasmo degli appassionati e lo scetticismo dei critici che da anni studiano le opere dell’artista. Già Maurizio Calvesi aveva espresso il suo dissenso rispetto al millantato – a quanto pare – ritrovamento. Adesso i due studiosi rischiano una denuncia dal comune di Milano: non solo non avrebbero potuto avere accesso all’archivio del Fondo Simone Partezano, cui appartengono i bozzetti, ma inoltre  senza autorizzazione li hanno pubblicati, rigorosamente a pagamento. E così è stata richiesta la verifica delle procedure di consultazione e pubblicazione delle notizie  avvenuta attraverso due e-book illustrati di 600 pagine. Infine ad una commissione di esperti – che vede tra i membri Maria Teresa Fiorio, ex direttrice delle Civiche raccolte e docente di Museologia e Giulio Boro, capo di gabinetto Disegni e stampe della Biblioteca ambrosiana – spetterà il verdetto sull’attribuzione o meno dei bozzetti a Caravaggio.

Commenti