Ultimora

Inedito di Michelangelo a palazzo Medici

Attribuita a Michelangelo Buonarroti una formella di marmo (cm 43,5×58) nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi a Firenze. Intitolata Venere e Amore, raffigura l’abbraccio di una donna nuda con un bambino. Presente nel Cortile dai primi anni del XVIII secolo, l’ipotesi della paternità michelangiolesca è stata avanzata ora per la prima volta dagli storici dell’arte Gabriele Morolli e Alessandro Vezzosi nel volume fresco di stampa Michelangelo Assoluto, edito da Scripta Maneant (Reggio Emilia, 2012).

Commenti