Eventi

ArtVerona, sono 14

ArtVerona ha scelto di presentare la 14a edizione della manifestazione a Milano, sulla terrazza di FuturDome. La fiera che avrà luogo dal 12 al 15 ottobre, per il secondo anno vedrà la direzione artistica di Adriana Polveroni. Il tema prescelto porta il titolo Utopia da intendersi come orizzonte teorico e spinta concreta di un progetto rivolto verso il sistema dell’arte italiano. L’hashtag #backtoitaly vuole essere uno sguardo diretto alle relazioni tra gallerie, artisti, collezionisti, musei e imprese, in un territorio, come quello di Verona, capace di esprimere, anche a livello internazionale, le qualità del nostro paese.

«Il mercato è il vero protagonista della fiera – spiega Adriana Polveroni, direttrice artistica ArtVerona – ma l’obiettivo è quello di indirizzarlo su altri percorsi in modo da mantenerne sempre alto il livello culturale. Anche per questo il team della fiera si arricchisce di nuovi curatori come Adrian Paci, artista internazionale che ha seguito il progetto Free Stage o Julia Reklaitè, addetta culturale della Repubblica di Lituania a cui per la prima volta per un paese estero è dedicato un Focus, e Geraldine Blais, a cui è affidato il progetto di residenze d’artista in azienda».

Cinque le sezioni di ArtVerona, per un totale di 145 gallerie che esporranno arte tra moderno e contemporaneo, oltre alla Main Section, Grand Tour, dedicata a gallerie che puntano allo scambio tra Italia ed estero, le sezioni più sperimentali: Raw Zone e Scouting. Focus on è, per la prima volta, una sezione intenta nell’approfondire un prescelto paese ospite: quest’anno la Lituania. In collaborazione con Reklaitė e con la partecipazione di 5 gallerie tra le più attive sulla giovane scena artistica del paese.

La presentazione dei giovani artisti è affidata a Free Stage con un artista internazionale in veste di curatore, Paci che presenterà la ricerca di artisti non ancora rappresentati da una galleria: il duo Chiaralice Rizzi (1982) e Alessandro Laita (1979) e Leonardo Pellicanò (1994). Giunge alla nona edizione l’area dedicata agli Spazi Indipendenti, curata da Cristiano Seganfreddo, per la quale è ancora in corso l’open call per le 14 realtà protagoniste, che entreranno anche a far parte della piattaforma The indipendent del Maxxi, partner del progetto.

Protagonista delle novità fieristiche è anche il mondo dell’impresa, da sempre interlocutore privilegiato della fiera. Quest’anno nasce una collaborazione con Nuove // Residency, progetto di residenze d’artista in azienda fondato e diretto da Geraldine Blais. La fiera entra nel progetto promuovendo nuove residenze sostenute da gallerie e collezionisti del territorio per la realizzazione di opere che mettano a disposizione degli artisti le potenzialità produttive e il know-how manifatturiero del Veneto.

Info: www.artverona.it

Commenti