Ultimora

Il Bosco verticale di Boeri arriva anche in Olanda nel 2019

Un successo che sembra non avere fine quello legato al Bosco Verticale, costruzione architettonica firmata da Stefano Boeri e il suo studio per Milano nel 2014. Da lì l’idea non ha smesso di girare e sotto altre declinazioni dall’originale la ritroviamo a Parigi, Tirana e Shanghai. Nel 2019 invece inizieranno i lavori per la costruzione di un altro Bosco verticale questa volta in Olanda, precisamente a Utrecht, vicino alla stazione ferroviaria della città. Si chiamerà la Torre dei biancospini e ospiterà su due facciate 10 mila varietà di piante (360 alberi, 9.640 tra arbusti e fiori), l’equivalente di un ettaro di bosco. Al piano terra della torre è previsto il Vertical Forest Hub, un centro di ricerca e documentazione sulle foreste urbane sparse nel mondo, uno spazio aperto utile per monitorare gli avanzamenti e i risultati, anche in termini di assorbimento di CO2, degli atri Boschi verticali nelle altre città. Info: www.stefanoboeriarchitetti.net

 

 

 

Commenti