Eventi

Lo scintillante mondo di Murakami

Avete tempo sino al 25 febbraio per visitare la mostra dedicata al più grande artista contemporaneo giapponese: stiamo parlando di Takashi Murakami, il cosiddetto Warhol giapponese, che sbarca con il suo mondo dorato e scintillante alla Galleria Cavour di Bologna con un evento firmato Galleria Cavour Glam e Contemporary Concept e organizzato in collaborazione con Patrimonio LV e Deodato Arte, in occasione di Arte Fiera 2017. L’esposizione Kirakirà: lo scintillante mondo di Murakami Takashi, a cura di Alessia Marchi, affronta mediante un corpus di 40 opere l’universo impiantato dall’artista attraverso la Hiropon Factory, ad oggi KaiKai KiKi Co., nel quale cultura pop e tradizione giapponese s’incontrano in una perfetta commistione di concettualità e leggerezza: un flusso in continuo divenire permette l’incontro della pittura tradizionale (nihonga) con la subcultura giapponese (otaku) a tratti nerd e ossessiva, animata da manga e travestimenti, ed ecco che da Mr. Dob si passa agli iconici Flowers, fino ad arrivare alle opere più astratte, dove scarne sagome di teschi trionfano su campiture piatte di colore a tinte pastello, proprie dell’estetica Superflat del grande maestro, che con profondità indaga e denuncia gli eventi tragici del terremoto e Tsunami del nord del Giappone.

Nelle parole di Alessia Marchi, Murakami «è immerso nelle minacce presenti e passate che costituiscono, nell’immaginario popolare della società giapponese a tutti i livelli, elementi fondamentali per comprendere la subcultura otaku. Le sue radici culturali, la formazione, l’educazione ricevuta, tutto questo confluisce nel personalissimo modo di rappresentare il suo universo pieno di riferimenti alti e neo pop, eventi tradizionali e psichedelici, un mirabolante mondo animato da creature fantastiche…». L’arte di Murakami, ricca di varie e reiterate contaminazioni, ha spesso incontrato l’estetica del fashion, tramite collaborazioni con i marchi Louis Vuitton, Marc Jacobs, Vans e Issey Miyake, trincerando il proprio lavoro dietro un’apparenza dolce e carina (kawaii); in occasione della mostra la boutique bolognese della blasonata casa di moda francese espone in esclusiva una selezione di pezzi originali provenienti dalla collezione del Patrimonio LV, che ripercorre le principali tappe della proficua collaborazione con l’artista: collezione Monogram Multicolor (2003), Monogram Cherry Blossom (2003), Monogram Cerises (2005), Monogram Hands (2007), Monogramouflage (2008) e Cosmic Blossom (2009). Info: www.galleriacavour.it

Commenti