Ultimora

La biennale più piccola del mondo è ai Caraibi con 14 artisti

È la prima edizione della più piccola biennale al mondo. Biennale de La Biche è il titolo della rassegna ospitata nell’isola omonima e semi deserta a Guadalupe. A curarla sono sono Alex Urso, Maess Anand che presentano 14 artisti internazionali raccolti sotto In the land of, titolo della mostra: Karolina Bielawska, Norbert Delman, Michal Frydrych, Styrmir Örn Guðmundsson, Maess, Ryts Monet, Jeremie Paul, Lukasz Ratz, Lapo Simeoni, Saku Soukka, Aleksandra Urban, Yaelle Wisznicki Levi, Alex Urso e Zuza Ziołkowska-Hercberg.

Ai partecipanti è stato chiesto di concepire un lavoro capace di adattarsi alla location dell’evento: la piccola isola caraibica che però è destinata scomparire nel giro di un ventennio, drammatico effetto dovuto all’innalzamento del livello degli oceani. Centrale nella biennale è quindi il concetto di non luogo, inteso sia come posizione geografica, un’isola tagliata fuori dal mondo dell’arte contemporanea, e sia come spazio temporaneo presto ripreso dalle acque. Le stesse opere allora perdono monumentalità per trasformarsi in lavori fragili dalla fine già scritta. La biennale infatti termina solo quando l’isola consumerà le opere esposte. Info: http://biennaledelabiche.org

Commenti