Ultimora

Dall’oggi al domani, 24 ore nell’arte contemporanea, al Macro una mostra sul tema del tempo

Dall’oggi al domani, 24 ore nell’arte contemporanea, è questo il titolo della mostra che apre il 30 aprile al Macro di via Nizza. Per l’occasione viene presentata una grande installazione realizzata per Bulgari da Zaha Hadid, scomparsa di recente, ispirata al celebre motivo del Serpente ideato dalla maison di moda alla fine degli anni ’40. Metafora di trasformazione e rinnovamento, il serpente di Zaha Hadid è pensato per trasmettere l’idea di uno spazio in divenite, grazie al movimento di sagome che richiamano le scaglie dell’animale. Il tempo è infatti il tema della rassegna curata da Antonella Sbrilli e Maria Grazia Tolomeo, realizzata, appunto, con il contributo di Bulgari. In mostra 70 opere di arte moderna e contemporanea realizzate da artisti italiani e stranieri in mostra, nate dalla riflessione sul ruolo del tempo nella nostra vita e sugli strumenti di cui l’uomo si è dotato per calcolarlo, con attenzione a orologi e calendari.

Commenti