Ultimora

Collezione Guggenheim, bufera giudiziaria tra gli eredi di Peggy

I discendenti della mecenate Peggy Guggenheim portano in tribunale a Parigi la fondazione Solomon Guggenheim di New York, per chiedere la revoca della donazione della collezione lasciata al palazzo Venier dei Leoni a Venezia, dove la mecenate aveva abitato fino alla morte nel 1979. L’udienza per decidere della loro richiesta si è aperta questa mattina al tribunale di grande istanza della capitale francese. Secondo Sandro Rumney, nipote di Peggy e ex gallerista, sua nonna è stata spinta poco a poco fuori dal suo palazzo a Venezia da parte della fondazione per fare spazio a altri collezionisti. Rumney e altri sei discendenti contestano alla fondazione Guggenheim di aver rimosso, violando cosiì le clausole del contratto, circa metà delle opere del lascito per far posto ad altri pezzi donati da Rudolph e Hannelore Schulhof, i genitori di Michael Schulohof, un trustee della fondazione. Gli eredi minacciano di riprendersi l’intera collezione di capolavori cubisti, surrealisti e di arte astratta del dopoguerra lasciato da Peggy nel 1976 alla fondazione se non verrà rimessa al suo posto nelle sale e nei giardini, secondo le volontà imposte dall’eccentrica ereditiera.

Commenti