Eventi

Arte digital

Una grande mostra per celebrare l’arte digitale italiana, con questo obiettivo è stato organizzato il progetto Farnesina Digital Art Experience realizzato dal Ministero degli Affari esteri in collaborazione con Bright Festival. Si tratta di una mostra multimediale che tra il 2020 e il 2022 farà il giro del mondo raccogliendo le opere realizzate da quattordici studi d’eccellenza italiani: un percorso tra narrazioni multimediali e nuove tecnologie che illustrerà le tecniche e i linguaggi più innovativi dell’arte contemporanea digitale. L’anteprima mondiale del progetto si è tenuta a Lipsia il 23 ottobre, in occasione del Bright Festival Connect, ed è stata promossa dall’Istituto italiano di cultura di Berlino. Ad ospitare l’evento è stata la Kunstkraftwerk di Lipsia, ex-centrale elettrica dei primi del ’900, trasformata nel primo museo tedesco dedicato esclusivamente alle arti digitali. Gli studi partecipanti sono stati: Antaless Visual Design, Antica Proietteria, Apparati Effimeri, FLxER, Kanaka Studio, Luca Agnani Studio, Michele Pusceddu, Monogrid, Mou Factory, Olo Creative Farm, OOOPStudio, Pixel Shapes, The Fake Factory e WöA Creative Company. 

In soli tre giorni l’evento ha richiamato l’attenzione di oltre 1800 visitatori. L’evento è stato arricchito da due installazioni site specific progettate dallo studio d’arte digitale italiano The Fake Factory, dalle performance dei collettivi italiani Kanaka Studio e FLxER, che hanno proposta in anteprima gli ultimi progetti di musica elettronica e visual art generativa, e da un’inedita live performance progettata dal duo elettronico tedesco Verboten Berlin insieme ai quattordici studi artistici italiani. Esibizioni progettate ad hoc per esaltare l’imponente e affascinante sala immersiva Machinenhalle. «Siamo orgogliosi di poter rappresentare il nostro Paese in un contesto così affascinante e innovativo, che promuove lo scambio tra culture attraverso l’arte digitale. La città di Lipsia e la Kunstkraftwerk si sono rivelate luoghi ideali per questa prima tappa del progetto – sottolinea Claudio Caciolli, direttore artistico di Bright Festival – gli artisti coinvolti hanno realizzato opere di altissimo livello, esprimendo la propria creatività attraverso le nuove tecnologie digitali e le tecniche di arte immersiva. Un successo ottenuto grazie al supporto dell’Istituto di Cultura di Berlino e della Kunstkraftwerk, che insieme hanno reso possibile questa grande collaborazione tra Italia e Germania, per promuovere e interscambiare cultura e creatività».

La mostra Farnesina Digital Art Experience sarà aperta al pubblico fino al 9 maggio 2021 (Festa dell’Europa).

Info: http://farnesina.brightfestival.com/

Commenti