Video

Banksy a Gaza

Banksy in questi mesi non è scomparso, ma è stato molto impegnato nel suo ultimo progetto, un lavoro complesso dal messaggio politico piuttosto delicato. Solo qualche giorno fa ha iniziato a fornirci gli strumenti per capire di cosa si tratta, iniziando a pubblicare foto e notizie sul web. Sul suo canale YouTube ha pubblicato un video con le immagini del suo ultimo viaggio nella striscia di Gaza, dove ha lavorato a quattro nuovi murales. “Scoprire una nuova destinazione”, questo lo slogan ironico con cui inizia il mini-documentario che non vuole proporre un viaggio turistico, bensì vuole mostrare la situazione del territorio dopo la guerra con Israele nel luglio del 2014. A comparire per primi sulla sua pagina i graffiti, senza nessun indicazione sul luogo geografico, dopo il video, in cui l’artista spiega tutto il progetto. Due di questi sono stati condivisi per primi dallo stesso artista su Instagram, un pensatore ispirato a quello di Rodin dal titolo Bomb damage, mentre in un altro è raffigurato un gatto sulle macerie delle case di Gaza. La spiegazione la spiegalo stesso Banksy sulla sua pagina: “Un uomo mi ha chiesto cosa significasse la mia opera e ho spiegato che volevo mostrare la distruzione di Gaza mettendo foto sul mio sito, ma la gente su internet guarda solo foto di gattini”.

Commenti