Personaggi

Fiorucci fra arte e moda

Una carriera iniziata con il logo dei due putti vittoriani nella versione di Italo Lupi. Era il 1970 e solo 5 anni dopo Elio Fiorucci arriva da Milano a Londra, in King’s road, e poi a New York sulla 59esima strada, con uno store disegnato da Ettore Sottsass. Poi l’incontro con Wahrol, l’opening dello Studio 54 dove anni dopo festeggia i quindici anni di attività nella moda. Negli anni ’80 con Keith Haring, decora il negozio di galleria Passarella. Nel 2003 arriva la Love therapy dei due nanetti, oggi simbolo delle creazioni di moda e beauty firmate Fiorucci.

La mostra fotografica Elio Fiorucci 40 anni di arte,design, moda, bellezza e spettacolo racconta proprio questa storia e dopo il successo alla Triennale di Milano, arriva a Roma. Dall’8 febbraio all’8 marzo 2013 nella Gardenia, atelier della bellezza e del benessere, trentatre pannelli illuminati al neon ripercorreranno il percorso artistico di uno dei maggiori rappresentanti dello stile italiano nel mondo. Un percorso iconografico dove si scopre un Elio Fiorucci non solo stilista ma anche talent scout, imprenditore e comunicatore. Tanti i personaggi del jet-set internazionale che hanno incrociato il percorso di Fiorucci: fra tutti Andy Warhol, Keith Haring, Truman Capote, Grace Jones, Brooks Shields, Oliviero Toscani, David Bowie e Mick Jagger, Red e Alana Stewart, Liza Minelli, Anthony Quinn.

«Quando la Gardenia mi ha proposto di realizzare un progetto insieme, sapevo che sarebbe stato un successo – ha esordito Elio Fiorucci al vernissage della mostra – Il cuore della Gardenia è la donna e in particolare la bellezza, una bellezza che è sinonimo di freschezza. La stessa che mi accompagna nel mio lavoro da sempre. Per questo ho pensato che sarebbe stato perfetto vestire una linea accessori con Love therapy, la filosofia dell’amore che fa incontrare bellezza, stile e arte». Un incontro tra arte e moda, un connubio non solo possibile ma anche necessario.

Fino all’otto marzo; La Gardenia, via Nazionale 183, Roma; info: www.lagardenia.com

Commenti