Ultimora

Mercato, Alberto Burri, tutti lo cercano senza badare al portafogli

È prevista per il 10 febbraio nella sezione arte contemporanea di Sotheby’s la vendita del Sacco e rosso di Alberto Burri del 1959. Le stime per il pezzo oscillano fra i 12 e 16 milioni di euro e confermano quanto i lavori dell’artista siano sempre più ricercati, forse anche grazie alle celebrazioni appena concluse del centenario della sua nascita. Basta fare un confronto dello stesso pezzo battuto all’asta da Christie’s a Londra nel 2007 che è stato pagato 2,88 milioni di euro, neanche la metà della stima più bassa che viene fatta oggi da Sotheby’s. E non è certo una tendenza isolata come conferma anche il risultato dell’asta dell’11 febbraio 2014 quando Combustione plastica del 1960 è stata battuta a  5,66 milioni di euro ben oltre la sua stima che si aggirava intorno ai 2 milioni. È certo che la grande retrospettiva del Guggenheim, The trauma of painting, conclusasi il 6 gennaio, ha aumentato il valore economico dei lavori del grande maestro.

Commenti