Il duo Prinz Gholam arriva al Mattatoio

Ex Mattatoio di Testaccio

ROMA


Ha inaugurato il 13 luglio nel Padiglione 9B del Mattatoio While Being Other la mostra di Prinz Gholam a cura di Angel Moya Garcia. Il progetto, presentato all’interno dell’iniziativa triennale Dispositivi Sensibili, si presenta come una coreografia in continuo divenire in cui una sequenza di lavori, presenze, spostamenti, gesti e intervalli di movimenti sono concepiti a partire da riferimenti culturali specifici e intrecciati tra di loro attraverso una molteplicità di maschere che invadono lo spazio espositivo.

Prinz Gholam, vincitori del Premio Roma Villa Massimo 2020/21, sviluppano infatti da vent’anni, una pratica performativa indirizzata proprio a reinterpretare attraverso il corpo i più eterogenei riferimenti culturali passando dai dipinti antichi alle sculture, dall’arte contemporanea ai film e alle immagini dei media.

In questa mostra lo spazio espositivo del Mattatoio si presenta dunque come attraversato da una serie di disegni di grandi dimensioni, realizzati durante residenza degli artisti a Villa Massimo, che derivano dal loro incessante e quotidiano processo di creazione di materiale visivo e di elementi performativi. Questi disegni sono sovrastati e accompagnati da maschere che ci osservano, immobili e statiche, a prescindere dalla loro funzionalità. Un’attenzione verso lo sguardo che viene amplificata da un’installazione ambientale, configurata tramite una moltitudine di pietre di piccolo formato, raccolte in diversi continenti dal 2017.

Un’ attenzione particolare è riservata prorpio all’ uso rituale delle maschere, documentato fin dal Paleolitico superiore e diffuso ancor oggi in tutti i continenti, anche se non in tutte le culture, così come è da sempre assodato che l’atto di concepirle e indossarle implichi normalmente il desiderio di cancellare o nascondere
temporaneamente l’individualità umana del soggetto. Tuttavia, quest’accezione atavica è stata completamente sradicata e allo stesso tempo rivitalizzata dall’insorgere del Covid-19 che ha letteralmente posto in primo piano il concetto stesso di maschera, la riconoscibilità di fronte al rischio dell’anonimato, la dialettica tra protezione e ornamento o la rivendicazione sociale, culturale ed economica dell’individuo all’interno del proprio contesto di riferimento.

Il calendario delle performace di Prinz Gholam al Mattatoio


Performance “While Being Other” – Padiglione 9B Mattatoio di Roma
13 luglio, ore 12-13 (su invito)
13 luglio, ore 19-20 (su prenotazione)
17 luglio, ore 19-20 (su prenotazione)
Performer: Prinz Gholam
Performance/Presenze – Padiglione 9B del Mattatoio
dal venerdì alla domenica dalle ore 18 fino alle 20 per tutta la durata della mostra,
tranne dal 9 al 22 agosto.
Performer: Brianda Carreras, Cosimo Desii, Flavia Gramaccioni e Benedetto Patruno
Performance “While Being Other” – Altrove
2 settembre, ore 19-20 (su prenotazione)
4 settembre, ore 19-20 (su prenotazione)
Performer: Prinz Gholam

Info: https://www.mattatoioroma.it/

credit

1.- Prinz Gholam While Being Other Exhibition view at Mattatoio, Roma  Photo by KOBO Studio Courtesy the artist and Mattatoio © Prinz Gholam