Volete comprare un’opera di Nico Vascellari? Con 300 euro potete farlo

Milano

Un’edizione limitata di 100 esemplari unici realizzati da Nico Vascellari 60 x 80 cm, su cui il celebre artista è intervenuto manualmente, imprimendo sul foglio uno stampo ricoperto di colore. Se volete comprare un’opera questa è una buona occasione, considerando che è un multiplo di Vascellari, uno degli artisti più quotati sul mercato.

Frutto di un intervento quasi-performativo dell’artista, i 100 esemplari sono tutti diversi fra loro. I residui di colore – verdi, rosa, gialli, aranci e rossi – variano sensibilmente da un esemplare all’altro, sia quantitativamente che qualitativamente. II foglio conserva le tracce dell’azione di Vascellari: sgocciolature, scivolamenti, piegature e increspature, ogni volta diversi.

Realizzata a partire da un elemento residuale dell’opera Revenge (2007), vincitrice del premio giovane arte in occasione della 52esima Biennale di Venezia poi riallestita al museo Maxxi nel 2018, la silhouette nera di un ramo fogliato, stampata in serigrafia, domina lo spazio bianco dell’immagine.

Nico Vascellari, Under the Sign of (REVENGE), 2021 – Courtesy Treccani 1-100

Una lastra di legno intagliata e poi bruciata reca la medesima sagoma vegetale: Vascellari la ricopre di colori con la bomboletta spray e la imprime con forza, più volte, su ciascuna stampa serigrafica. Le varie fasi di questo processo, così come i suoi imprevisti di percorso, concorrono alla creazione dell’immagine e si manifestano all’osservatore attraverso il lavoro finito: ogni esemplare della serie, quindi, risulta essere unico e sensibilmente diverso dagli altri.

Se volete comprare l’opera, l’edizione è disponibile per l’acquisto su Treccani Emporium (https://bit.ly/3fO6gI2), al prezzo di 300€.

L’ARTISTA
Nico Vascellari (1976, Vittorio Veneto, TV); vive e lavora a Roma. Tra le sue principali mostre personali: Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma (2018); Palais De Tokyo, Parigi (2017); Whitworth Art Gallery, Manchester (2016); Accademia di Francia – Villa Medici, Roma (2016); Estorick Collection, Londra (2016); National Gallery of Arts, Tirana (2015); Museion, Balzano (2010); Museo MAN, Nuoro (2007); Skuc, Lubljana (2006); Viafarini, Milano (2006).

L’artista ha inoltre partecipato alla 15a Biennale di Liane (2019); 12a Biennale di Architettura di Venezia (2010); Manifesta 7 (2008); 15a Quadriennale di Roma (2008); 52a Biennale di Venezia (2007); II suo lavoro è presente in numerose collezioni pubbliche e private, tra cui: Deutsche Bank, Milano; Macro – Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma; Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma; Museion, Balzano; Whitworth Art Gallery, Manchester; MUSAC – Museo de Arte Contemporaneo de Castilla y Leon, Leon.