Il Chiostro del Bramante ci riprova con Banksy

Il Chiostro del Bramante ci riprova. Dopo la mostra su Banksy A visual protest dello scorso anno ne ha organizzata un’altra quest’anno, a partire dal 5 maggio. Cambia il titolo, meno la sostanza. E soprattutto non cambia la voglia di puntare su un evento di cartello strappa ticket.

Questa volta le opere dello street artist misterioso sono 250, provenienti da collezioni private, raccolte sotto il titolo All about Banksy, fino al 9 gennaio 2022. Presentata come la mostra per scoprire tutto su Banksy, l’iniziativa nasce fondamentalmente, come dichiarato dallo stesso museo, dalla voglia di ricondividere con il pubblico una mostra, quella precedente, fortemente condizionata dall’andamento fluttuante della pandemia, che ne impedito la fruibilità costante.

The Create Escape, ex prigione di Reading, Inghilterra

La mostra è un approfondimento “enciclopedico” del lavoro di Banksy, grazie a un’importante sezione documentaria composta da fotografie, reportage e video, una nuova occasione espositiva negli spazi rinascimentali nel centro di Roma.

Una narrazione approfondita della poetica dell’artista grazie al contributo di Butterfly & David Chaumet – Butterfly Art News, che per la prima volta hanno aperto il loro archivio, in modo così completo, per un’esposizione.

Spiegano i curatori: “Ovunque si sente parlare di Banksy. Ma cosa sapete di lui se non che è famoso e che la sua identità è ignota? Abbiamo documentato la sua carriera dall’inizio degli anni Duemila, tra la strada e le mostre e ora apriamo il nostro archivio”.

Info: https://www.chiostrodelbramante.it/

Articoli correlati