Sol Indiges, il nuovo progetto di Iacurci e Ivan

Pomezia

Si chiama Sol Indiges ed è il progetto del Comune di Pomezia che vede come protagonisti due grandi nome dell’urban art: Agostino Iacurci e ivan (Ivan Tresoldi). L’iniziativa, curata da Marcello Smarrelli e organizzata in collaborazione con il Pastificio Cerere, nasce con l’obiettivo di incrementare il patrimonio culturale della città mettendo il relazione e in perfetta armonia il mito che accompagna la nascita della città ai nuovi sviluppi urbanistici contemporanei.

Sol Indiges, infatti, deve il suo nome al santuario dedicato al dio Sole progenitore di tutte le cose, Sol Indigesè, sorto proprio nel luogo dello sbarco di Enea alla foce del Numico nelle campagne limitrofe all’attuale Pomezia. “L’iniziativa – spiega il curatore Marcello Smarrellipropone una visione inedita della città, recuperando la potenza comunicativa della pittura murale intesa come manifesto, intervenendo sui luoghi che da sempre contribuiscono ad arginare la desertificazione culturale, quali la scuola e la biblioteca, stimolando la curiosità e il pensiero critico, per generare nuove idee

Il progetto è articolato in due momenti, il primo è visibile da oggi. Si tratta di antiporta, un murale di 1000 metri quadrati che Agostino Iacurci ha realizzato seguendo le linee dettate dall’architettura della Biblioteca Comunale Ugo Tognazzi dando vita ad un’inedita lettura dell’edificio e alla definizione di un nuovo ruolo nel percorso narrativo della città. L’antiporta è ispirato al libro VI dell’ Eneide in cui si narra l’incontro con la Sibilla Cumana, la veggente che predicead Enea lo sbarco sul litorale laziale.

In autunno, il 15 ottobre, toccherà a ivan, che porterà l’arte e la poesia di strada nelle due scuole della città coinvolte, con Chiamata alle arti-Fare scuola che prevede la realizzazione di azioni collettive e partecipate per dare vita ad una serie di opere d’arte e a una performance che coinvolgeranno tutti gli studenti.

Venerdì 9 aprile 2021, dalle ore 11.00 alle ore 16.00 è previsto l’opening day del progetto con la presentazione ufficiale dell’opera diAgostino Iacurci, a cui prenderanno parte il sindaco Adriano Zuccalà, la vicesindaco Simona Morcellini, il presidente della Fondazione Pastificio Cerere Flavio Misciattelli, il direttore artistico Marcello Smarrelli e l’artista stesso.

Info: http://www.comune.pomezia.rm.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/6641

Articoli correlati