Addìo ad Antonio Catricalà, grand commis di Stato e noto appassionato d’arte

Roma

Una scioccante morte quella di Antonio Catricalà, stimato giurista italiano, da anni tra i grand commis di stato più apprezzati e ricercati. Nella sua abitazione romana è stato trovato morto suicida questa mattina, le fonti investigative ipotizzano a causa di un colpo di pistola. Aveva 69 anni, compiuti da poco. Era nato a Catanzaro nel 1952 e ha ricoperto alcuni importanti ruoli sia istituzionali sia aziendali. Ha diretto il Garante per l’Antitrust ed è stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei governi Berlusconi e Monti. Dal 2017 era presidente di Aeroporti di Roma spa.

Antonio Catricalà, Guido Talarico e Danilo Correale, vincitore del Talent Prize 2013

Non aveva mai nascosto una grande passione per l’arte contemporanea. Inside Art ne conserva uno straordinario ricorso per la sua amicizia nei confronti del Talent Prize, il nostro premio internazionale di arti visive. Nel 2013 ne era stato giurato d’onore e nelle edizioni successive molto spesso aveva partecipato alla mostra inaugurale del premio. Si incuriosiva dei nuovi linguaggi del contemporaneo e apprezzava l’estro creativo specialmente dei giovani talenti. Una curiosità che esprimeva con la sua proverbiale gentilezza e cordialità. Ne conserviamo un ricordo amichevole e ricco di stima. Alla sua famiglia va il nostro cordoglio.

www.talentprize.it