Ultimora

La pandemia vista da Blu

Questa è l’ultima opera di Blu, apparsa a Campobasso due giorni fa. Lo street artist marchigiano, noto a livello internazionale, per i suoi lavori creati a San Paolo del Brasile, Vienna, Nicaragua, Betlemme, Praga, Saragozza e non solo, questa volta si è lasciato ispirare dalla sua visione della pandemia di coronavirus. Il suo murale la racconta usando gli animali. Protagonisti della scena, infatti, sono panda giganti agguerriti che si accaniscono sugli edifici e le architetture delle città distruggendoli, provocando una netta trasformazione del paesaggio urbano. Probabilmente anche Blu con questo lavoro sposa la causa di chi ritiene che il Covid sia la conseguenza di abtudini poco virtuose dell’uomo nei confronti della natura e della sostenibilità. L’opera è stata realizzata in occasione del festival Draw the Line a Campobasso, organizzato dall’Associazione Malatesta, che si occupa da anni di arte urbana. L’originale opera è comparsa sui muri del cinema Alphaville, nell’area dell’ex Onmi.

 

Commenti