Eventi

I borsisti di Villa Medici

Dans le tourbillon du tout-monde. È questo il titolo scelto per l’esposizione dei lavori degli attuali borsisti di Villa Medici: una mostra collettiva che riunisce i lavori dei sedici artisti che operano nel campo delle arti visive, del design, dell’architettura della musica, del cinema, della letteratura e della storia dell’arte e che hanno svolto una residenza nell’ Accademia. Il progetto, curato da Lorenzo Romito e in programma dal 9 luglio al 13 settembre negli spazi delle Grandes Galeries, della Cisterna e della Sala Cinema dell’ Accademia, presenta il frutto delle ricerche, attività e riflessioni dei diversi artisti durante la loro residenza. Una residenza sicuramente “contaminata” dal contesto nel quale si è svolta e che porta dunque con sé il segno, per contenuti e forme espressive, degli sconvolgimenti dell’anno in corso. Una grande collettiva che diventa un appello rivolto a tutti ma anche una testimonianza che nasce dopo un periodo di stravolgimento e incertezze.

GLI ARTISTI

Gli artisti residenti operano nei diversi campi dell’ arte e abbracciano le diverse discipline contemporanee. In mostra infatti il fotografo e artista visivo Sammy Baloji, gli architetti Frédérique Barchelard e Flavien Menu, lo sceneggiatore Benjamin Crotty, la sceneggiatrice e artista visiva Pauline Curnier-Jardin, il compositore Bastien David, il fotografo Samuel Gratacap, la storica dell’arte Valentina Hristova, lo scrittore Mathieu Larnaudie, il disegnatore e fumettista François Olislaeger, la pittrice Louise Sartor, la scrittrice Fanny Taillandier, Sébastien Thiéry, il compositore Mikel Urquiza, la designer Jeanne Vicerial, la storica dell’arte Sara Vitacca.

La mostra è accessibile al pubblico unicamente su prenotazione, a partire del venerdì 10 luglio 2020.

Commenti