Eventi

Villa Massimo si avvicina

Il lockdown non ha bloccato le iniziative dell’Accademia tedesca Villa Massimo. Anzi, sono stati tra le istituzioni artistiche che hanno fatto di necessità virtù. Unica differenza: invece di sfruttare gli spazi interni, gli artisti utilizzano le mura esterne della splendida villa romana per farne una tela a beneficio di tutti i passanti. Il progetto si chiama Villa Massimo si avvicina ed è stato concepito come un percorso d’arte intorno alla proprietà dell’Accademia. Gli attuali artisti residenti, i vincitori del Premio Roma 2019/20, espongono, lungo le mura, i loro ultimi progetti nati durante il lockdown, creati appositamente per il pubblico romano prima che la loro permanenza a Roma volga al termine a fine giugno.

Le opere degli artisti visivi Birgit Brenner, Esra Ersen, Tatjana Doll e del duo artistico FAMED spaziano da installazioni neon, video proiezioni, film a incisioni su lastre di marmo. Lo scrittore Peter Wawerzinek si esibirà dal vivo trasformandosi in cantastorie e la scrittrice Sabine Scho espone grandi fotografie insieme alle rispettive poesie in forma di manifesti affissi. Il compositore Stefan Keller è l’interprete delle sue composizioni per tabla e elettronica live, mentre il compositore Torsten Rasch avrà una postazione di ascolto con le sue composizioni ed è l’ideatore di una serie di interviste live in streaming sul canale youtube di Villa Massimo. L’installazione degli architetti FAKT tratta la tematica del’hortus conclusus, luogo inavvicinabile ma visibile tramite una scala cimiteriale posizionata all’esterno del muro.

«Dal 12 al 30 giugno le mura che circondano la nostra proprietà diventeranno permeabili, si trasformeranno in display e in alcuni punti in una vera e propria soglia di Villa Massimo” afferma Julia Draganović, Direttrice di Villa Massimo. “Alla fine dell’anno accademico solitamente apriamo le nostre porte per presentare i lavori dei Vincitori del Premio Roma. Quest’anno, a causa delle circostanze globali, Villa Massimo estende l’abituale evento estivo di una serata a una mostra della durata di quasi tre settimane».

PROGRAMMA
12 – 30 giugno 2020, ore 12.00 – 22.00: Percorso d’arte pubblica con opere degli artisti visivi Birgit Brenner, Esra Ersen, Famed, degli architetti FAKT, del compositore Torsten Rasch, della scrittrice Sabine Scho e dello scrittore Peter Wawerzinek.

15 – 19 giugno 2020, ore 24.00: Proiezione Film “#### E Major” (10′) di Tatjana Doll
20 giugno 2020, ore 20.00: Performance di Peter Wawerzinek (20′) con la partecipazione di Andrea Freiberg (scenografia) e Julia Trolp.
21 giugno 2020, ore 20.00: Concerto per tabla ed elettronica live (10′) di Stefan Keller. Online in streaming sul canale youtube di Villa Massimo.
16 – 19 giugno 2020, ore 20.00: ”Drei nach acht” [tre dopo le otto] – serie di interviste con: Peter Wawerzinek (16 giugno, in tedesco), Torsten Rasch (17 giugno, in tedesco) Tatjana Doll (18 giugno, inglese) e Stefan Keller (19 giugno, in tedesco). https://www.youtube.com/channel/UCSjVR-E3P7q7sOgYlCmMwKg.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti