Eventi

Vezzoli indaga sui sentimenti

Congiunti (chi?), famigliari (quanti?), relazioni (in che senso?), affetti stabili? (quali?). L’artista Francesco Vezzoli torna a parlare d’amore al tempo del Coronavirus. Dall’11 maggio sul canale Instagram della Fondazione Prada la collettività potrà dire la sua sulle questioni affettive e sentimentali, partendo da immagini di celebrità, icone del cinema e del panorama pop. Come? Tramite sondaggio, uno strumento dalla logica binaria che implica risposte dirette che non lasciano spazio a troppe interpretazioni.
Francesco Vezzoli, lanciando piccole provocazioni, vuole indagare lo stato emotivo e psicologico di quanti parteciperanno al nuovo esperimento. Tramite il canale Instagram della Fondazione Prada il pubblico infatti risponderà ai sondaggi lanciati dall’artista nelle stories, in merito ad argomenti come sesso, identità, solitudine, corpo e appartenenza. Gli utenti potranno rispondere scegliendo solo una delle due opzioni che compariranno sotto un’immagine selezionata dall’artista, che spazierà tra le manifestazioni d’amore del nostro background culturale, con l’idea di creare cortocircuiti visivi e sottotesti interpretativi. La logica binaria mira a ottenere pareri chiari e indiscutibili, garantendone l’anonimato.
Ogni settimana i risultati, raggruppati in nuclei tematici ispirati ad arie tratte da opere liriche italiane, saranno commentati da diverse personalità dell’arte e dello spettacolo, che proporranno a loro volta opere-simbolo del senso delle risposte per riassumere il senso delle risposte. Il lavoro è un omaggio ai ”Comizi d’amore” di Pier Paolo Pasolini, già ricordato da Vezzoli nel 2004 quando realizzò i ”Comizi di non-amore” come omaggio al grande artista.

Commenti