Foto

Desacration, il nuovo progetto di James P Graham

Dal 30 gennaio al 28 febbraio la Biblioteca Vallicelliana di Roma ospita la mostra Desacration di James P Graham. Artista londinese, classe 1961, Graham è già noto nella scena contemporanea nazionale e internazionale per i suoi lavori caratterizzati dall’ utilizzo di diverse fonti energetiche, fisiche o metafisiche utilizzate per sfidare lo spettatore a superare la percezione sensoriale. In questo ultimo progetto sceglie però con veemenza il tema della distruzione ambientale e lo fa presentando una serie di sculture di carta che mappano alcuni luoghi e città del Medio Oriente devastati in termini ambientali e culturali a seguito dei recenti conflitti.

Per la realizzazione di queste opere Graham parte dalle immagini satellitari dei luoghi prescelti (Aleppo, Mosul, Baghdad e altri) e utilizza diverse tecniche: strati di carta sagomati e tagliati con precisione con un bisturi, non dissimile a quello utilizzato nell’arte giapponese del taglio della carta, l’impiego di una tavolozza di acquerelli che suggeriscono colori lividi, linee in bianco e nero ultra sottili che ricordano i fiumi di petrolio o i letti di fiumi secchi, plastica modellata e scolpita in forme astratte che ricordano i detriti umani. 

In occasione della mostra sono in programma anche un appuntamento collaterale: giovedì 6 febbraio alle 19.00 un concerto di musica iraniana di Pejman Tadayon La Biblioteca Vallicelliana continua così la sua stagione espositiva dedicata al contemporaneo offrendo i suoi splendidi locali. Fu realizzata tra il 1637 e il 1667 da Francesco Borromini, su commissione della Congregazione dell’oratorio di San Filippo Neri. È uno dei tanti tesori romani, poco conosciuto al grande pubblico, ma ricco di fascino e importanza. Per l’occasione sarà possibile accedere in questo posto meraviglioso.

Info: Dal 31 gennaio al 28 febbraio (Opening il 30 gennaio alle 18)
Biblioteca Vallicelliana, piazza della Chiesa Nuova 18 – Roma
Lunedì, martedì e venerdì dalle 10.30 alle 13.30. Mercoledì dalle 15.00 alle 18.00 e Giovedì dalle 11.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Sabato e Domenica Chiuso.

Commenti