Ultimora

Jan Fabre a Palazzo Merulana

The Rhythm of the Brain è questo il titolo della mostra dedicata a Jan Fabre, in programma a Roma fino al 9 febbraio e curata da Achille Bonito Oliva e Melania Rossi. A Palazzo Merulana circa 30 opere dell’ artista belga tra cui sculture scelte da Fabre appositamente per questa esposizione che si aggiungono ad una serie di disegni e ad un film-performance, realizzato insieme a Giacomo Rizzolatti,  il neuro scienziato scopritore dei neuroni a specchio che permettono l’apprendimento attraverso l’imitazione. Jan Fabre, considerato uno degli artisti più innovativi della scena contemporanea internazionale, si dedica da diverso tempo alle relazioni tra arte e scienza e ha definito un percorso che sul cervello, sede del pensiero ma anche dell’azione, luogo dell’elaborazione e della metamorfosi, riflette e crea: pone domande, attua ribaltamenti, cerca di rendere invisibile l’apparenza delle cose e viceversa. Due infatti le sezioni della mostra, una in cui viene presentata al pubblico una selezione di lavori dell’ artista dedicati proprio al tema del cervello e una seconda invece immaginata per creare un dialogo con la collezione permanente del museo che vanta opere di Balla, Mafai, de Chirico Penone, Capogrossi e Donghi e che vi abbiamo raccontanto qui.

Info: fino al 9 febbraio, Palazzo Merulana, Via Merulana 121, Roma

Commenti