Eventi

Picasso, l’altra metà del cielo

Inaugura oggi a Firenze Picasso. L’altra metà del cielo, l’esposizione fotografica a cura di Wolfgang Frei che presenta al pubblico gli scatti di Edward Quinn (Dublino 1920 – Svizzera 1997), il fotoreporter che seguì Picasso in Costa Azzurra per circa vent’anni. Tante le opere in mostra  – stampate in due i formati 40×50 e 30×40 cm e selezionate dal curatore della mostra (nipote del celebre fotografo) – che raccontano un Picasso intimo e privato, svelando, in particolare, il suo complesso rapporto con l’universo femminile.

Il maestro catalano, infatti, negli scatti del fotografo, compare sempre fra le sue donne, amanti e amiche. Non mancano però foto fra i suoi figli e tra i tanti amici e conoscenti che popolavano le sue tele così come le tavolate imbandite e le spiagge davanti al mare.  «Anche se  Quinn – racconta ancora Frei – era un caro amico, non era quasi mai possibile fissare per tempo un appuntamento. Spesso Picasso dava l’ordine di non essere disturbato. Quasi tutte le visite erano impreviste e improvvisate. Questo però era in linea col modo di lavorare di Quinn: i suoi scatti non avevano infatti bisogno di lunghi preparativi tecnici. Non faceva uso del treppiede e si rifiutava di illuminare artificialmente gli ambienti e far posare Picasso. L’obiettivo era quello di mostrare in quali condizioni l’artista creava le sue opere».  Per questo motivo, dunque, gli scatti di Quinn riescono a restituire un’immagine così autentica e non convenzionale di Picasso rivelando come l’artista si sia ispirato alle cose e alle persone di tutti i giorni, ma anche a quelle straordinarie che lo circondavano. 

Info: Fino al 1 marzo 2020 a Palazzo Medici Riccardi, tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 

Photo Edward Quinn, © edwardquinn.com

Commenti