Ultimora

Tellas firma il nuovo murales a Balduina

Mercoledì 11 settembre alle 19 la Fondazione Pastificio Cerere e Apart hotel Adagio Rome Vatican sono orgogliosi di presentare Wrapped, un nuovo murales monumentale realizzato dall’artista Tellas nel quartiere romano della Balduina, a cura di Marcello Smarrelli. L’opera interessa l’edificio di recente costruzione che completa la sede esistente dell’Adagio apart hotel che sorge a pochi passi dalla metro Balduina, fra la pista ciclabile e il Parco del Pineto. L’intervento di street art, nato dal confronto con l’architetto Massimo Marinozzi che ha progettatol’edificio,rappresenta uno dei primi esperimenti a Roma di collaborazione tra un’istituzione che si occupa di arte contemporanea, uno studio di architettura e un muralista. Questo ha permesso di realizzare un progetto innovativo, che parte dallo studio attento del territorio, della sua conformazione e della sua storia, insieme al recupero della tradizione della pittura murale molto diffusa nella capitale nel XVI secolo, quando le facciate dei palazzi erano riccamente affrescate con tecniche avanzatissime di graffito. Wrapped, questo il titolo del murales, si estende su tutte le facciate dell’edificio e sul lastrico solare, configurandone l’aspetto in maniera inedita con i suoi toni caldi e il soggetto rappresentato: una composizione vegetale che si integra con il contesto urbano caratterizzato dal Parco del Pineto, su cui affaccia la nuova costruzione. L’area verde, di proprietà della famiglia Sacchetti dal 1598, fu dichiarata Parco Regionale Urbano nel 1987 e si estende in quattro quartieri (Balduina, Monte Mario, Torrevecchia-Primavalle e Aurelio) per una superficie complessiva di 240 ettari. Il parco è caratterizzato dalla presenza di molte specie arboree ed arbustive, tipiche della macchia mediterranea, fra cui il lentisco, che Tellas ha scelto di utilizzare per il suo intervento pittorico. Questo arbusto sempreverde è altamente diffuso anche nella regione di provenienza dell’artista, la Sardegna, dove è impiegato fin dall’antichità per scopi alimentari e utilizzi fitoterapici. È proprio dai luoghi in cui Tellas è cresciuto che prende il via la sua ricerca, le sue opere, infatti, possono considerarsi una visione personale e intima degli elementi e dei paesaggi naturali che lo circondano.

Commenti