Ultimora

A Fondamenta la personale di Andrea Lo Giudice

Il 12 settembre a Fondamenta gallery inaugura Primo Futuro, la personale di Andrea Lo Giudice. Una mostra singolare, profonda e contemplativa, dove protagonista è l’assenza delle opere. Opere impossibili, invisibili,  undici assenze di cui rimane solo la didascalia incisa a mano su carta realizzata in collaborazione con un mastro cartaio di Fabriano, mediante un processo che include nella composizione chimica il sangue dell’artista, il suo DNA, contraffacendo a tutti gli effetti chimicamente e geneticamente la carta. Sono opere fiduciose: undici atti di fiducia che Lo Giudice fa nei confronti dell’osservatore, undici opere realizzate ma realizzabili nella diversità delle immagini mentali di ciascuno chiamato a plasmare letteralmente l’opera.  

Primo Futuro è un inizio. L’inizio, se non di una realtà prossima, di un augurio per la creazione di una realtà nuova nell’arte contemporanea. ”Crediamo in un’opera d’arte che dia da pensare – spiega la curatrice Giulia Giambrone – vogliamo un ritorno del valore intellettuale del processo artistico, oggi annullato dalla dittatura dell’immagine, dalla faciloneria comprensiva dell’effetto-wow, dall’ingordigia del divertimento. Vogliamo che l’osservatore pensi, che alimenti lo sforzo interpretativo, che lasci giocare l’intelletto con l’immaginazione come naturalmente accade nella conoscenza della realtà. Non vogliamo che l’opera nasca pronta ad uso e consumo dello spettatore ma che questi contribuisca al suo processo creativo facendola propria. Non vogliamo un osservatore passivo, ne vogliamo uno allenato. Allenato vuol dire pensante”.

Dal 12 al 25 settembre – Opening giovedì 12 settembre ore 19
Fondamenta gallery, via Arnaldo Fraccaroli, angolo via Guglielmo Stefani
Info: https://www.facebook.com/events/371038510240209/

 

Commenti