Ultimora

La doppia personale di Bernardi e Zianni

Si è conclusa da pochi giorni la doppia personale Fluttuazioni alla galleria Borghini Arte Contemporanea. In mostra le opere di Franca Bernardi e Federica Zianni che hanno trasferito con successo ai visitatori un messaggio preciso: i concetti di mutevolezza e variabilità non devono essere necessariamente espressi da materiali fluidi e morbidi, ma al contrario dall’operazione estetica in sé, che muove verso nuove prospettive di forme, luce, riflessi e trasparenze. La luce, nel rimbalzare dalla materia all’osservatore, diventa infatti il mediatore della fluttuazione donando la percezione di elementi sospesi e leggeri. I linguaggi che le due artiste hanno scelto per trasmettere questo messaggio sono diversi. Franca Bernardi attraverso l’utilizzo della luca ha permesso alle sue opere di entrare nell’astrazione completa, e di renderle percepibili dall’occhio lentamente, tramite la trasparenza e la leggerezza. Diverse sono le opere di Federica Zianni, che non evocano levità attraverso i materiali, ma attraverso le forme e il loro movimento.

Commenti