Ultimora

Alla galleria Triphè la mostra di David Lascaris

Il pubblico romano lo ha già conosciuto a Fondamenta, ma ora David Lascaris torna con una personale che consacra il suo talento artistico. Giovedì 18 aprile inaugura la sua mostra alla galleria Triphè, nella quale vengono presentati lavori inediti che continuano a giocare sul concetto di illusione. Il sinergico intreccio tra molteplici apporti non ultimo quello mediale, è sicuramente il risultato del percorso di questo giovane e poliedrico artista che, spaziando dall’architettura alla fotografia, realizza opere di indubbia originalità e ad alta identificabilità. Si tratta, infatti, di opere che riescono, in una alchimia quasi indecifrabile e, grazie proprio al complesso utilizzo di strumenti tecnici e non, a veicolare messaggi transmediali destinati a fruitori sempre più attivi.

L’immateriale, l’effimero e l’indefinito sono alcune delle sensazioni che le opere di David Lascaris trasmettono nell’immediato. Èd è proprio nella immaterialità e nella liquidità che l’artista ricerca nuove forme per fornire concretezze ad un mondo sempre più in dissolvenza.

La mostra sarà preceduta, mercoledì 17, dal talk La Nuova Frontiera tra Arte e Tecnica e da un Art Work Shop, inseriti all’interno del Seminario permanente di didattica sperimentale Half a Classroom del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università Guglielmo Marconi.

Info: www.triphe.it

 

Commenti